Lasciare il porto…

Lasciare il porto per raggiungere una destinazione mi fa sempre pensare ai lunghi viaggi d’oltreoceano del passato alla ricerca di una vita migliore, del lavoro, quando sulla banchina sventolavano braccia e lacrime di saluti.


Ma la nostra partenza è un viaggio di piacere, stiamo partendo per regalarci momenti insieme che la routine di tutti i giorni, non ci fa vivere a pieno.

Regalarsi dei giorni insieme al di fuori che è la vita quotidiana, è cio’ che di piu’ emozionante c’è stato. A me di certo non manca viaggiare, ne ho arricchito il mio lavoro. A me mancava la famiglia, che mi vede sempre partire e tornare.

Bello partire insieme


Così un bel drink per gli adulti, un gelato per la bimba e pronti a divertirci!
Ora sono la loro agente di viaggio personale ma soprattutto mamma e moglie.


Una splendida Luna ha combattuto con le nuvole pur di farsi vedere, ha governato la nostra nave fino a Porto Torres dove si è mostrata in cielo e in mare con i suoi riflessi meravigliosi
Il viaggio è appena iniziato e a noi sembra già tanto speciale



Scegliamo la strada panoramica da  Porto Torres a Bosa, e restiamo affascinati da scogliere, antiche Torri, montagne, rocce, spiagge, mentre il sole sta nascendo anche oggi.

Arriviamo a Bosa, uno dei borghi più belli e caratteristici della Sardegna.
Il paese si sta svegliando ora.
E così piacevole passeggiare lungo fiume per ammirarla da lontano

Entriamo in punta di piedi nelle viuzze strette e case coloratissime.

Decidiamo di salire al Castello e lungo il percorso un uomo ci saluta seduto fuori dalla sua piccola casa colorata.
Riconosce l’accento romano di mio marito e per fortuna entrambi tifano per la stessa squadra di calcio, così entriamo nelle sue grazie e ci consiglia spiagge e calette meno turistiche che neppure sulla mia guida erano segnalate.


Sottolinea seriamente che se avesse tifato per l’altra squadra non ce le avrebbe consigliate😅 Ci salutiamo come grandi amici e decidiamo di andare a scoprire proprio le calette da lui indicate.

Il sentiero dapprima è in salita ma ci offre scorci stupendi, poi prosegue in discesa all’interno di vegetazione tipica mediterranea.
Marta ed Ennio camminano senza mai dare segnali di stanchezza, anche loro spinti dalla curiosità e voglia di tuffarsi.

Il tifoso romanista sardo aveva ragione, ne valeva la pena.


Trascorriamo qui tutta la nostra giornata tra snorkeling in questo mare limpido, calde rocce e natura.

La prima giornata è stata molto intensa, finalmente si va nel Country House prenotato, immerso tra le campagne di Oristano. Un luogo incantevole dove farsi coccolare dal silenzio, natura e buona cucina.